Aiuti di Stato e misure restrittive o discriminanti merci o servizi

Lo Studio fornisce consulenza ed assistenza anche giudiziale a livello nazionale e comunitario alle imprese nei confronti di tutte quelle misure statali o comunque amministrative che possano alterare la concorrenza tra imprese sotto forma di Aiuti di Stato a imprese concorrenti ovvero possano discriminare prestazioni di servizi o trasferimenti da e verso altri Paesi dell’Unione Europea che non trovino giustificazione nell’art. 30 del Trattato CE.

In particolare con riferimento alla disciplina degli Aiuti di Stato, lo Studio offre consulenza ed assistenza ad enti pubblici territoriali e non, che forniscano, tramite aziende terze pubbliche o privatizzate, servizi di interesse generale al fine di consentire l’espansione del servizio per finalità sociali nei limiti del ripiano dei costi di tale espansione altrimenti non sopportabili sul piano complessivo di prestazione di detti servizi con il criterio della stretta economicità.